ASSOCIAZIONE SALESIANI COOPERATORI

Italia, Medio Oriente e Malta

MARTA CARTABIA: «NOI CATTOLICI ORMAI SIAMO MINORANZA IN POLITICA, MA NON RINUNCIAMO AL RUOLO DI LIEVITÒ DELLA SOCIETÀ»

Scritto da AmministratoreSITO
Categoria:

Indice articoli

Pubblichiamo la prefazione di Marta Cartabia, eletta presidente della Corte Costituzionale (prima donna ad assumere questo ruolo) al saggio di Francesco Occhetta "Ricostruiamo la politica", per le edizioni San Paolo.

«Non guardate la vita dal balcone!» Quante volte questa immagine di papa Francesco ha richiamato i cristiani alla importanza dell’impegno anche nell’ambito politico e a servizio del bene comune? Uscire dal proprio privato e partecipare alla vita della “piazza” per collaborare alla costruzione della casa comune è compito di ogni fede autentica, che non è mai comoda né individualista.

Come i suoi predecessori, il Pontefice ha spesso segnalato l’urgenza della buona politica: non di quella asservita alle ambizioni individuali o alla prepotenza delle fazioni, delle ideologie o dei centri di interessi, o addirittura preda della corruzione; ma della buona politica, che è, cioè, capace di includere, che sa essere coraggiosa e prudente allo stesso tempo, responsabile, collaborativa, disposta anche a lasciare le sue buone idee, senza abbandonarle, per metterle in discussione con tutti nella ricerca del bene comune. La politica, meglio: la buona politica – ricorda il Santo Padre – è annoverata tra le più nobili forme di carità dalla dottrina sociale della Chiesa.

Il primo merito di questo volume di padre Occhetta, attento osservatore e prolifico commentatore della vita sociale, è anzitutto quello di raccogliere il richiamo del Pontefice a non trascurare la dimensione pubblica della vita di fede, farlo proprio e riproporlo anzitutto ai cattolici come urgenza in questo nostro tempo. Nel nostro tempo: le sue riflessioni si immergono nel contesto storico attuale e da tale prospettiva si interrogano sulla presenza dei cattolici nella vita pubblica. (...)