ONU – Sviluppare sinergie: “Don Bosco Green Alliance” e la Missione Salesiana presso le Nazioni Unite

Scritto da AmministratoreSITO

 - La “Don Bosco Green Alliance”, guidata dal suo Portavoce Globale, don Savio Silveira, Ispettore di India-Mumbai (INB), ha avuto lo scorso 20 luglio la sua prima interazione con don Thomas Pallithanam,

rappresentante della Congregazione Salesiana presso le Nazioni Unite (ONU).

All’appuntamento digitale, per conto della DBGA, hanno partecipato, insieme a don Silveira i membri dell’Équipe Direttiva Globale: Mariana Cejudo e Silivio Torres per l’America Latina; Taichi Miranda per l’Estremo Oriente; don John Njuguna per l’Africa Madagascar; don Ryszard Sadowski per l’Europa; e don Jerry Thomas per l’Asia Sud. Tutti insieme hanno presentato a don Pallithanam le attività ambientali che vengono svolte nelle varie regioni della Congregazione. Il signor Macson Almeida, Segretario Esecutivo, e Shawna Rebello, da parte loro, hanno spiegato il funzionamento del coordinamento globale.

Don Pallithanam ha lodato gli sforzi fatti dalla DBGA per coinvolgere i giovani delle istituzioni salesiane di tutto il mondo in varie iniziative per la cura della Casa Comune, si è complimentato con l’équipe direttiva globale per aver organizzato un evento a latere del Forum Politico di Alto Livello delle Nazioni Unite nel 2019, e ha sottolineato che il lavoro sul campo svolto dai membri dell’alleanza è estremamente importante per il lavoro di advocacy che i salesiani portano avanti all’ONU.

Don Pallithanam ha poi fatto una presentazione dettagliata delle varie attività in cui è stato impegnato all’ONU per conto dei Salesiani. Ha evidenziato la visione e la missione della rappresentanza salesiana presso le Nazioni Unite, e ha spiegato come questa aiuti a portare le voci dei giovani nei più importanti dibattiti che si tengono a livello globale. Temi come l’educazione, le migrazioni, la povertà e l’ecologia sono alcune delle questioni chiave su cui i salesiani si stanno concentrando all’ONU, con un approccio di advocacy fondato sui diritti.

Durante il dialogo è stata anche evidenziata la necessità di potenziare la presenza salesiana nei diversi centri regionali delle Nazioni Uniti. La DBGA ha già i suoi rappresentanti nominati per le diverse regioni; essi pertanto potrebbero diventare i cardini su cui consolidare delle presenze salesiane presso i centri regionali ONU. A tale scopo sarebbe importante identificare coloro che sono impegnati nel lavoro in materia di migrazioni, tratta di bambini e giovani, rifugiati e tutela delle popolazioni indigene, per formare dei gruppi attivi nelle attività di advocacy a livello regionale.

Don Pallithanam ha anche presentato anche il calendario dei principali eventi organizzati dall’ONU a New York, Ginevra, Bangkok e negli altri centri regionali, e ha incoraggiato la DBGA a partecipare ad alcuni di questi eventi, specialmente al Forum dei Giovani delle Nazioni Unite e al Forum Politico di Alto Livello. Inoltre, ha anche raccomandato che la DBGA sia attivamente coinvolta nel Programma Ambientale delle Nazioni Unite (UNEP) presso Nairobi, in Kenya.

A chiusura del dialogo, don Silveira ha ringraziato don Pallithanam per aver illuminato il gruppo dirigente della DBGA sulle varie opportunità disponibili attraverso le Nazioni Unite per coinvolgere i giovani nelle iniziative di difesa del Creato, e ha anche espresso la speranza che la DBGA possa collaborare più strettamente con la rappresentanza salesiana all’ONU nei futuri progetti.

fonte ( Ans NY ) 

Categoria: